Due tipi camminano in un bosco e trovano un pozzo grande e apparentemente profondissimo. "Wow ... sembra veramente profondo" "Davvero! Prova a lanciare dei sassi così vediamo ..."
Prendono un po' di sassolini, li tirano nel pozzo e ... niente, nessun rumore. Allora ne prendono un paio più grossi, quanto un pallone da calcio, li buttano, aspettano e ... ancora niente. "Mamma mia, deve essere veramente profondo! Non è possibile. Dobbiamo trovare qualcosa di grosso che faccia ancora più rumore".
Si guardano intorno e proprio lì vicino c'è una rotaia abbandonata. Prendono una grossa traversina, la trascinano a fatica all'imboccatura del pozzo e la lasciano cadere dentro. Due secondi dopo, dal bosco di fianco, appare un asino che corre come un pazzo verso di loro. Non fanno a tempo neanche a capire cosa succede che questo arriva al pozzo, salta e si butta dentro.
I due amici si guardano allibiti per quello che hanno appena visto. Intanto dal bosco esce un contadino che li chiama a grandi cenni. "Ehi voi, ragazzi, avete visto per caso passare di qui il mio asino?"
"Senta, lei non ci crederà ma abbiamo assistito a una cosa sconvolgente. Un asino è appena passato di qui correndo come un pazzo e si è buttato nel pozzo!"
"No, no", dice il contadino, "non poteva essere il mio. Il mio era legato a una grossa traversina di quella rotaia lì..."