Nicola, padre di Pasqualino, va a scuola a prendere suo figlio. Sulla via di casa trova suo cognato:
"Ciao Michele".
"Ciao Nicola, allora come va a scuola il piccolo Pasqualino?"
"Guarda ... è la mia soddisfazione, proprio oggi ho parlato con il preside."
"E allora, cosa ti ha detto?"
"Mi ha detto che è molto portato per le lingue: figurati, in inglese ha 9, in spagnolo 8, in algebra 7"
"Ma dai ... alla sua età ... come è possibile?"
"Ehh ... guarda ... Pasqualino di allo zio Michele come si dice 'buon giorno' in algebra!!!"