"Dura la vita", dice uno psicologo al collega, "... un paziente mi crede un lampione!"
"E che cosa c'è di male?"
"Lui si crede un cane!"