Aveva un cervello così piccolo che, quando due pensieri si incontravano, dovevano fare manovra.