Esame di Fisica. Si presenta il primo studente.
Il professore: "Sei in treno in uno scompartimento. Fa caldo. Che fai?".
"Mah, apro il finestrino".
"Bravo! Calcola la variazione di entropia".
"???? Mi servirebbe qualche dato in più ...".
Il professore. "No". (Pausa) "Lo sai?" (Pausa). "No? (Pausa) Va bene, vai pure".
E il primo viene sbattuto fuori. Arriva il secondo, poi il terzo, il quarto e il professore fa la stessa domanda con lo stesso risultato. Arriva l'ultimo studente:
"Sei in treno, in uno scompartimento. Fa Caldo. Che fai?".
(con tono sicuro) "Mi tolgo la giacca".
"Sì, va be', ma fa ancora caldo, che fai?".
"Mi allento la cravatta".
"Ma fa ancora caldo. Che fai?".
"Mi sbottono la camicia".
(Cominciando ad arrabbiarsi) "Sì, ma fa ancora tanto caldo. Che fai?".
"Senta professore, può fare quanto caldo vuole, ma io quel cavolo di finestrino non lo apro".