Subito capii che i miei genitori mi odiavano:
i miei giochini per il bagnetto erano un tostapane e una radio.