Era così grasso, ma così grasso, che per trovare le tasche si è dovuto disegnare i meridiani e i paralleli.(grazie a Emma Sevivon)