Un politico molto basso sta facendo un comizio quando dalla folla si ode un grido: "A nano!"
Il politico adirato si guarda un po' in giro ma continua il suo comizio. Ma dopo poco, ancora la voce: "A nano!"
L'oratore sempre più arrabbiato guarda verso il pubblico ma non riesce a vedere chi è stato e continua il suo discorso. Ma di nuovo: "A nano!"
A questo punto il politico inferocito interrompe il comizio e: "Mi rivolgo a quella persona che mi sta offendendo ricordandogli che io, io, ho un figlio alto un metro e ottanta!"
"A nano cornuto!!!"