C'è un tizio tutto disperato che sta piangendo. Un amico gli si avvicina e chiede: "Marco, cosa è successo?" "Beh, vedi, Luigi, è morto mio nonno ..."
Dispiaciuto Luigi cerca di consolarlo: "Mi dispiace ... e come è successo?"
Marco: "Allora, era al sesto piano di un palazzo, scoppia un incendio ..." Interrompendolo Luigi dice: "E' morto carbonizzato?" E Marco: "No ... si è buttato!" Luigi interrompendolo di nuovo: "Allora è morto spiaccicato per terra" e Marco: "No, è rimbalzato sul tendone del bar ed è tornato al piano superiore ... poi si è buttato di nuovo ed è rimbalzato ancora, si è ributtato e ancora è rimbalzato ..." A questo punto Luigi stupito chiede: "Scusa, Marco, ma allora come è morto tuo nonno?" Marco: "Beh, dato che non si fermava più, abbiamo dovuto abbatterlo a fucilate!"
(grazie a Matteo)