Che le pulci di mille cammelli
infestino il sedere di colui
che ti rovina la giornata
e che le sue braccia
siano troppo corte
per grattarsi...
(grazie a Daniele)