Anni '80. Notte a Belfast. Un povero impiegato sta rincasando dopo una lunghissima giornata di lavoro. Il silenzio è tombale in questa città devastata dalla guerra civile.
Di colpo, da un angolo buio balza fuori un brutto ceffo che puntando un coltellaccio alla gola del povero anziano, gli domanda: "Sei cattolico o protestante?". L'omino esita, poi si illumina e risponde trionfante: "Io sono ebreo" e l'altro sogghignando: "Sono il palestinese più fortunato di tutta l'Irlanda!"
(grazie a Paolo Di Cara)