"Scommetto che hai un qualcosa che ti brucia dentro, vero? Un fuoco che non puoi spegnere, giusto? Si chiama GASTRITE, rassegnati!
Ah, poi mi hanno telefonato dallo studio dove avevi portato il cervello ad aggiustare. Tutto a posto, puoi andare a ritirarlo. E' incartato in un coriandolo!"