Un piccolo indiano va dal padre. "Papà, perché noi indiani abbiamo dei nomi così strani?"
"Uffa, figliolo: sempre la stessa domanda. Te lo ripeto ancora: il nome ricorda quello che è successo la notte del concepimento, per esempio tua sorella si chiama 'Fiocco soave di neve che cade dal cielo' perché quella notte nevicava, mentre tuo fratello si chiama 'Grande folgore tuonante' perché quella notte c'era un temporale. E adesso Preservativo bucato ti prego di lasciarmi leggere in pace!!!"