Un uomo torna a casa alle sette del mattino e trova la moglie sveglia che lo aspetta.
Moglie: "Abbiamo fatto le ore piccole, Superman?"
"Sai amore, ieri c'era l'incontro d'affari con i giapponesi ..."
"E avete discusso fino alle sette del mattino, Superman?"
"Fammi finire amore, dopo aver concluso vittoriosamente l'affare alle undici di sera, li abbiamo invitati a cena"
"E è durata fino alle sette del mattino questa cena, Superman?"
"No, amore, abbiamo cenato per un paio d'ore ma poi, visto che erano ospiti li abbiamo portati in un locale a farli divertire un po'."
"Sì, Superman, ma i locali chiudono alle tre, massimo alle tre e mezza. Sono le sette!"
"Amore, non mi fai mai finire, dopo abbiamo pensato di fargli vedere la città by night!"
"Fino alle sette del mattino, Superman?"
"No, amore, ma siamo passati dalla strada delle prostitute e alcuni volevano divertirsi. Se dicevamo di no, avrebbero potuto cambiare idea."
"Quanto tempo sono stati con le prostitute, Superman? Tutta la notte?"
"No, amore, dopo li abbiamo accompagnati all'aeroporto che il loro aereo partiva alle sei"
"Va bene Superman ma all'aeroporto dovevate essere un'ora prima. Tra le cinque e le sette c'è una bella differenza!"
"Amore, dopo noi siamo andati al bar a fare prima colazione e poi è iniziato il traffico del mattino. Perciò ho fatto tardi. E tu perché mi chiami Superman?"
"Perchè solo tu e Superman mettete le mutande sopra i pantaloni."