Il suo sonno era, e di gran lunga, quello che aveva di più profondo.
(Sacha Guitry)