Al pronto soccorso di un ospedale si reca un contadino che si è ferito con l'aratro. Il medico di guardia gli fa alcune domande per compilare il foglio di accettazione:
"Allora ... mi dica nome e cognome ..."
"Me chiamo Natalino!"
"Stato civile?"
"E che è sto stato civile?"
"E' sposato o no?"
"Ah ... sì so' sposato!"
"Prole?"
"E che vor dì?"
Il medico spazientito: "Insomma, ha dei figli?"
"Aaaahh sì ... mo' ho capito: sì ... UN PROLO E 'NA PROLA!!!"