Quando stringo la mano a un Milanista me la lavo.
Quando stringo la mano a uno Juventino mi conto le dita.
(Peppino Prisco)