Io sono un ritardatario, ma ne vado orgoglioso.
Arrivare in ritardo è un dono che faccio a chi mi aspetta: avrà un prezioso momento in cui potrà fare un po' di introspezione.(grazie a Rossano)