Quando sento la sirena di un'autoambulanza mi si stringe il cuore a pensare a quel disgraziato che attraversa la città indifferente, e lui lì, a guidare, per giunta con un rompiscatole dietro che si lamenta.