Sermone solenne.
Sotto Sua Santità Sisto Sacerdote Sommo si segnalò singolarmente Silvio Sassetti senese. Salmista stimato, serio, studioso, scienziato sapiente, schiarì splendidamente scibili sconosciuti, sproloquiò spietatamente sul suo secolo, stigmatizzandolo severamente. Storico saggio, sicuro, solerte, signoreggiò sugli sciocchi seccatori, sagacemente sprezzandoli. Sebbene senza sane supposizioni stranamente spregiato, stette saldo, si serbò sempre suddito sottomesso, sopportando saviamente stupide satire sleali, segretamente stampate. Sorvolando sugli scemi sentimentalismi settari scrisse, stigmatizzandoli, sedici studi storici sapientemente semplici, sereni, scultorei. Sublime, si sacrificò soccorrendo secondo suoi sinceri sentimenti sociali. Strapazzatosi si stremò, subiti sette salassi senza sentirne sollievo, sfinito, sul scendere serotino salmodiando santamente spirò.

(grazie a Gigi de roma)