Un arredatore chiama un cliente, e gli risponde una voce inconfondibile: quella di un bambino sui 5 anni che dice: "Pronto?"
L'arredatore dice: "Ciao, c'è tua mamma o tuo papà?"
Il bambino risponde: "No, sono usciti, e l'arredatore dice: "C'è qualcun altro in casa?"
Il bambino risponde: "C'è mia sorella", allora l'arredatore dice: "Me la passi?"
A quel punto non si sente più niente, dopo un po' si sente di nuovo la voce del bambino: "Non riesco a prenderla dalla culla!"
(grazie a Genny)