Un pianista sta suonando il pianoforte in un locale notturno con le luci soffuse e l'atmosfera fumosa.
Entra un elefante, si siede accanto al pianoforte e inizia a piangere sommessamente.
"Che succede?", chiede il pianista.
"Hai riconosciuto la canzone?"
"Oh, no", singhiozza l'elefante, "ho riconosciuto i tasti del pianoforte!"(grazie ad Antonello)