E poi c'era PAPAROTTI.
(grazie a Samantha)