Io ero a casa tranquillo che GUARDAVO LA RADIO ...
(grazie a Paolo)