Ti ricordi quei tempi quando viaggiavamo in treno, tu tiravi la testa fuori dal finestrino e io il sedere, e tutti dicevano, "GUARDATE I GEMELLINI!"(grazie a Madro)