Due veneziani si incontrano e stringendosi la mano uno si presenta all'altro:
"Piacere, Goffredo Manin." E l'altro: "Goffreddo pure io, ... ma resisto!"
(grazie a Rebecca)